MANIGLIE PER PORTA E PER FINESTRE

GUIDA ALLE MANIGLIE PER PORTA

Le maniglie sono dettagli da non sottovalutare, possono fare la differenza nella porta o sulla finestra. Anche una porta da poco con una bella maniglia può risultare bellissima. In commercio esistono tantissimi modelli, da quelle ideali, lineari a quelle squadrate quelle in vetro o in pelle. E non mancano quelle più innovative, dotate anche di luci a led integrate. Oltre all'estetica, è importante non sottovalutare materiali e la verniciatura.

Scegli il tuo stile

Pensa allo stile della tua abitazione, cerchi una soluzione che dialoghi perfettamente con l’arredo e i serramenti? Se vuoi abbinarla alla porta, valuta il materiale del pannello, il telaio e il coprifilo. E per una resa estetica migliore, richiama la finitura delle cerniere, se a vista.

O vorresti un’idea in contrasto? Una maniglia dalla classica forma arrotondata in vetro trasparente per esempio potrebbe decorare una stanza moderna e rendere meno asettico un ambiente dominato dalle tonalità del bianco

Quanto costano?

Le maniglie presenti sul mercato sono tantissime: possono essere in ottone in zama o in lega Le soluzioni più basiche possono partire da 10,00 euro mentre vi sono modelli di design dai prezzi molto più alti, che arrivano alle 250-300 €. Dipende molto dai materiali dalla verniciatura e da chi ha disegnato la maniglia.

Come scegliere le maniglie

Per scegliere le maniglie è bene tenere conto del tipo di porta, ma anche dell’arredamento della casa. Per quanto riguarda la porta, gli elementi caratterizzanti sono la forma della porta, se è lineare o bozzata e il colore della stessa. Per una resa estetica migliore, la finitura della maniglia va abbinata anche a quella delle cerniere, se sono a vista.

Se per le ante lisce e quelle interamente in vetro sono consigliabili maniglie in acciaio, anche molto elaborate, per quelle in legno la scelta dipende da essenza e finitura. In genere sulle porte in legno dai colori caldi stanno bene le maniglie di metallo tinta oro, come quelle in ottone. Sui legni chiari, invece, sono adatte le maniglie di tonalità argento, satinate oppure lucide ma anche una soluzione a contrasto non e’ disdicevole.

Le porte bianche, infine, sono meno vincolanti e più versatili. La comodità dell’impugnatura, invece, è garantita da forme leggermente curve, verso l’alto o concave all’interno. Ma per battenti di misure standard, quindi non troppo pesanti, sono adatti anche i modelli non sagomati, di forma lineare.

  • Normalmente ogni porta ha una maniglia di serie ma non sempre è la maniglia giusta.
  • Per scegliere la maniglia bisogna tenere in considerazione la porta in generale, e lo stile dei mobili contenuti nella vostra casa
  • Inoltre ci sono maniglie di tutti i tipi l’unica cosa sarà quella di fare i conti con il proprio portafogli.

Prendiamo ad esempio le porte moderne. Con una simile porta è assolutamente fuori luogo una maniglia bronzata gli altri colori possono andare tutti bene e’ solo una questione di gusto.

Se si tratta di una porta stile liberty, l’ideale è una maniglia dorata o cromata con forma sinuosa ma anche lineare.

Se invece la maniglia è da abbinare ad una porta importante, costosa e antica, qui c’è soltanto l’imbarazzo della scelta.

Ovviamente, per le porte stile antico, ci sta ad hoc una maniglia classica.

Ci sono anche porte stile inglese in legno e vetro e per quelle va bene una maniglia in ottone oppure una porta in vetro ha bisogno di una maniglia leggera dello stesso materiale o di acciaio o di swarovski purché sia piccola e sottile quasi invisibile.

La maniglia non è un oggetto a se stante. Quindi, prima di scegliere, considerare l’ambiente e il colore della porta; preferire maniglie non soggette alle mode, perché si dovrebbero cambiare ogni 15- 20 anni; fare attenzione alla qualità prima di tutto, perché la maniglia deve essere resistente, in quanto è soggetta all'usura e, per quelle esterne, agli agenti climatici; per le persone allergiche, non scegliere maniglie con finiture in nichel; per la cura, utilizzare esclusivamente un panno, da solo o con acqua. Solventi e detergenti chimici potrebbero rovinare la verniciatura della maniglia.

Ogni maniglia da porta ha il suo relativo modello da finestra.

Qui bisogna stare attenti alla scelta della maniglia da finestra giusta in quanto esistono maniglie da finestra con impugnatura a “T” o maniglie da finestra con impugnature singole.

Quando abbiamo delle finestre ad una anta dobbiamo stare attenti al tipo di cremonese che e’ montata sulla finestra altrimenti rischiamo di strusciare con la maniglia sul muro.

Esistono anche maniglie da finestra con movimenti DX o SX a seconda delle necessità, per non parlare degli svariati tipi di premontaggi che esistono per riadattare o mettere nuova la vostra maniglia.

Per questo quando acquistate una maniglia è sempre consigliato rivolgersi ad uno specialista altrimenti rischiamo di acquistare un prodotto che poi non riusciremo a montare.

Il nostro consiglio è quello di scegliere la maniglia per la porta e di conseguenza quella per la finestra in quanto la maniglia della porta e’ quella che abbiamo più in vista. In seguito verificare se il modello di maniglie per finestra può essere adatto alle nostre esigenze.

CHIAMA IL 055 496527


Oppure compila il modulo qui sotto:

Usando questo form acconsenti alla registrazione e mantenimento dei tuoi dati su questo sito web.

ACCONSENTONON ACCONSENTO   L'INVIO DI PROMOZIONI E MATERIALE PUBBLICITARIO

I MARCHI CHE TRATTIAMO:

colombo-logo

COLOMBO DESIGN

Logo-Enrico-Cassina

ENRICO CASSINA

utensil

IL FORGIATO

VV-mini

VALLI E VALLI

Chiedi informazioni ai nostri professionisti